giovedì 21 aprile 2016

La Terra ha bisogno di noi



I documentari che puoi vedere ora in Tv , parlano principalmente delle condizioni drammatiche della Terra.
Cambienti climatici che stanno stravolgendo fauna e flora.
Questo post ho deciso di scriverlo perchè sono rimasta sconvolta vedendo un documentario che parlava dei cambiamenti climatici in alcune zone della Terra. In alcuni paesi i cambiamenti sono molto evidenti.
E' il caso della Colombia (leggi qui).
Colombia: i ghiacciai non esistono più
Ghiacciai che in Colombia esistono da sempre, sono scomparsi...NEL GIRO DI UN ANNO !
I colombiani che vivevano nei paesi hanno DOVUTO trasferisi in città, perchè non piove più, la siccità è perenne e solo in città si può trovare l'acqua erogata dalle condutture...una Colombia sempre più triste e artificiale. Muoiono indigeni come descritto qui.
In un anno noi facciamo una miriade di cose, lavoriamo, mangiamo, viaggiamo, compleanni, feste...mentre i ghiacciai si estinguono!
La velocità del cambiamento climatico e delle sue conseguenze è aumentata...questo perchè i paesi civilizzati continuano a produrre sempre più inquinamento e paesi che si stanno espandendo come la Cina, ora consumano e sprecano pensando che la ricchezza ed il benessere sia questo modo di vivere.


Cambiando le nostre abitudini, migliorano le condizioni sulla Terra.

moria globale di pesci e uccelli
Non voglio scrivere un post parlando soltanto delle recenti catastrofi ambientali , per cui di seguito scrivo una guida per migliorare le nostre abitudini e di conseguenza salvare la nostra spettacolare Madre Terra.


Cosa fare per modificare le nostre abitudini e migliorare l'ambiente (istruzioni) :


1) Riciclare, riusare il più possibile
 
Non devi tenere accantonata una marea di carta, plastica, stoffa,ect.
Tieni da parte quel che ti è possibile, in ordine dentro scatole, e prima o poi troverai il modo per riutilizzare. Quel che invece butti, inseriscilo negli appositi contenitori.
Se vuoi subito trovare l'idea , cerca sul web , ci sono video e blog con tutorial validissimi che mostrano tantissime idee interessanti e pratiche.
Trovi svariate idee anche qui sul mio blog.

2) Privilegiare l'acquisto di materiale riciclato.

Quando acquisti carta igenica, prodotti e alimenti imbustati o in contenitori di plastica, privilegia quelli che utilizzano materiale riciclato.

3) Acquistare prodotti sfusi/con poco imballaggio 

Meglio ancora se acquisti confezioni con meno plastica e carta , prediligi il vetro che è un materiale salutare e ricicloso. 
Alimenti come frutta e verdura, pasta, cereali, frutta secca....si possono acquistare sfusi. 
In questo modo utilizzi contenitori che porti da casa (le buste di plastica di frutta e verdura sono riutilizzabili per acquistare nuovamente ). 
Detersivi, prodotti per la casa puoi acquistarli alla spina oppure nelle confezioni maxi. I barattoli che rimangono sono utili e riciclabili, inoltre puoi produrli tu (leggi qui) e diventano ancora più salutari ed ecologici.

4) No spreco dell'acqua e bere acqua del rubinetto

Le abitudini sono dure a morire, così se sei abituato ad acquistare l'acqua in bottiglia , ti sembrerà strano non acquistarle per bere ...dal rubinetto.
Se non ti fidi della potabilità dell'acqua del rubinetto, puoi scegliere la via salutare dell'acqua in bottiglie di vetro.

Io ho scelto di bere l'acqua del rubinetto, qui l'acqua è potabile ed ora non riesco più a bere quelle in bottiglia, ho notato la differenza e quelle in bottiglia hanno un sapore tendente alla plastica. Oltre a far del bene alla tua salute, aiuti a produrre meno plastica.
Attenzione:informarsi sulle tubature della propria abitazione, sulla potabilità dell'acqua del proprio comune.
Di accorgimenti per risparmiare l'acqua ce ne sono molti e possono essere facilmente inseriti nella quotidianità, vi rimando ad un link in cui si parla principalmente di questo importante accorgimento.
Aggiungo che l'acqua che utilizzi per lavare frutta e verdura (se non inserisci sostanze chimiche o aceto), l'acqua di cottura delle verdure (senza sale), la puoi inserire dentro bottiglie di plastica o in un secchio e utilizzarla per annaffiare le piante.

5) Rispetto: rispetta te stesso, gli altri e l'ambiente.  
 
L'ignoranza porta soltanto alla desolazione di un luogo triste e morto.
Conviene pensare solo a noi stessi, ad approfittarci delle risorse e degli altri?
Dentro di noi abbiamo tante risorse e prima di tutto dovremmo utilizzare quelle che abbiamo e collaborare.

6) Informazione

Lo strumento migliore che puoi avere per iniziare a migliorare e continuare nel cammino intrapreso, è informarti.
La responsabilità delle tue scelte è soltanto tua. Hai anche la capacità di capire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato per te stesso ed il pianeta.



7) Limite = no allo spreco

Il limite ha un aspetto positivio, l'unico che si possa considerare, non sprecare.
Essere consapevole che le risorse della Terra non sono infinite, hanno un limite, è come parlare dei soldi in tasca, che non sono infiniti e dobbiamo darci dei limiti nelle spese.
Questo concetto rende molto più semplice il cammino per modificare e migliorare le nostre abitudini per amore dell'ambiente.
Nella stessa categoria c'è la moderazione nell'alimentazione e più in generale nel consumo.

Quello che mangiamo e indossiamo ha delle conseguenze sulla produzione mondiale. Le mode del momento, come bacche e semi, soia, e frarinacei , scarpe ed indumenti in voga, hanno delle conseguenze sul mercato della produzione, costringendo gli agricoltori, ad abbattere alberi e produrre l'alimento "di moda", come l'eccessivo consumo di carne che , come ben sappiamo produce molto inquinamento.
Se scegliessimo di mangiare poco, variando la dieta, se gliessimo di acquistare in base alla necessità personale e non in base a ciò che vediamo nelle pubblicità, produrremmo molto meno inquinamento.

8) Autoproduzione

Tetto di un'abitazione trasformmato in orto
Avere un piccolo pezzo di terreno o balcone da utilizzare come orto e produrre in casa molti alimenti (dolci, marmellate, ghiaccioli e gelati , pizza, pane, grissini, pasta, salse...) ha moltissimi vantaggi.
Innanzitutto sai quello che mangi, è di stagione ed è ricco di energia vitale. I prodotti che compri  non sono appena raccolti come il basilico che prendi dal tuo vaso e lo utilizzi subito, inoltre è sfuso.
Secondo motivo è la soddisfazione di mangiare quel che hai aiutato a far crescere. Quando autoproduci, questa soddisfazione è gratificante a tal punto da farti mangiare in maniera più serena.
Il vantaggio di autoprodurre prodotti da forno come la pizza o la pasta, è quello di utilizzare materia prima ed ingredienti che solo tu puoi decidere di inserire nella ricetta. I prodotti confezionati hanno aromi, glutine aggiunto, ingredienti che sembrano centrare poco con l'alimento che stiamo mangiando.

9) Mezzi di trasporto

Quando puoi utilizza i tuoi piedi, cammina non solo per fare una passeggiata rilassante, ma utilizzali come mezzo di trasporto, ad esempio per andare a scuola.Quando ci sono le belle giornate ci sono molti mezzi di trasporto ecologici e divertenti quali la bici, il monopattino, i pattini, lo skateboard (e tutti i nuovi arrivati "board") e nelle brutte giornate o per tragitti lunghi autobus, carpooling, treno, sono i mezzi più ecologici.


La lista è aperta, ci sono altri punti su cui potremmo parlare perchè utili allo scopo e se li conosci scrivili qui sotto, nei commenti.

Se vogliamo che il Paradiso ed il Benessere rimangano parte di questa Terra, allora impegnamoci a migliorare le nostre abitudini.



Con questo post partecipo volentieri all'iniziativa del gruppo The Creative Factory  " Handmade Earth Day 2016 "



 Questi i lavori delle altre creative

14 commenti:

  1. Un post veramente interessante che ci fa ricordare cosa fare di buono per la nostra amata terra. Grazie
    Un bacione
    Sara

    RispondiElimina
  2. Tanti suggerimenti molto utili per modificare il mostro modo di vivere. Speriamo che sempre più persone li seguano.
    Un baciotto
    Licia

    RispondiElimina
  3. Post interessante, tante idee da cui prendere spunto!

    RispondiElimina
  4. Il tuo post è interessantissimo, sono contenta di aver partecipato anch'io a questa iniziativa, mostrando con tutte voi quanto possiamo fare per dare una mano al pianeta riciclando ciò che è possibile. I tuoi suggerimenti sono preziosi. Un abbraccio
    Sy

    RispondiElimina
  5. Ciao Roby, come sai non posso che essere d'accordo con tutti i suggerimenti che hai elencato... a cominciare dal primo ovviamente... ;)
    Ma io ribalterei il concetto di base: non è la Terra ad aver bisogno di noi, bensì il contrario. E' l'uomo ad aver bisogno di un pianeta abitabile, così come gli altri animali e le piante che, a differenza nostra, non hanno colpe e responsabilità nella distruzione sistematica dell'ambiente.
    La Terra c'era anche prima dell'uomo e sempre ci sarà... ed è importante che sempre più persone riflettano su questo punto... anche grazie a post come il tuo, perché ognuno nel proprio piccolo possa cominciare a fare la differenza.
    A presto. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani! Grazie per le tue parole che incoraggiano persone come noi che fanno il proprio meglio per migliorare la situazione ambiente :)
      La Terra ha bisogno di noi, l'ho scritto apposta Dani, perchè l'abbiamo rovinata a tal punto che solo il nostro perato può migliorare il clima, salvare gli animali e salvare noi stessi.

      Elimina
  6. Consigli davvero utili per salvaguardare nel nostro piccolo l'ambiente. Dovremmo ricordarcene tutti i giorni per contribuire in maniera significativa alla diffusione della salvaguardia dell'ambiente. Post molto interessante, grazie per averlo condiviso con noi :)
    Baci, Cri

    RispondiElimina
  7. Tantissimi spunti di riflessione e consigli validissimi per fare, ognuno di noi, la propria parte nella salvaguardia del nostro pianeta!

    RispondiElimina
  8. Bisogna proprio amare questa nostra terra e rispettarla. E i tuoi consigli sono proprio ottimi per farlo.
    Grazie Roberta.
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutte per aver letto e per aver preso spunto. Se ognuno di noi , che siamo gocce che formano un oceano, facesse la propria parte, migliorerebbero le condizioni ambientali.

    RispondiElimina
  10. Mi piace lo slogan che hai usato: "Cambiando le nostre abitudini, migliorano le condizioni sulla Terra!". Ma chissà se l'essere umano riuscirà a metterlo in pratica... eppure, come ci hai fatto notare, non ci vuole poi così tanto!!
    Ti auguro una buona settimana, a presto.
    Vale

    RispondiElimina
  11. Quante realtà tragiche mia cara, una vera catastrofe e si scende paurosamente sempre più giù..che peccato e che disgrazia!
    Ci ripromettiamo di fare tutto il possible per migliorarci ma io continuo a vedere gli stessi errori e orrori di sempre ..che spesso anch' io , colpevole , faccio....
    Cerchiamo d non rovinare ancora di più questo bene prezioso, pensiamo a quando poi si ritorcerà tutto inesorabilmente contro di noi, come madre terra ha incominciato a fare..
    Servirà? quanti dubbi! Bacio serale amica mia!

    RispondiElimina
  12. Hai veramente ragione Roberta! Tutto da tenere bene a mente!

    RispondiElimina
  13. Io penso che già ci si sta ritorcendo contro. Tutto quello che fin'ora abbiamo sfruttato allegramente, ora ci ritorna in inquinamento, buco dell'ozono, cambiamento climatico e nuovi virus.
    Ci vuole poco a far la propria parte, tutto quello che ho scritto io lo faccio nella mia quotidianità ed è semplice una volta che rientra nella routine.
    Roberta

    RispondiElimina

I vostri commenti fanno crescere il blog :)
Sono felice di leggere i vostri commenti. Una risposta la riservo a tutti e nel caso aveste un blog, saro' felice di far una scappatina e lascrvi un commento.

Cerca nell'Ecoblog