Passa ai contenuti principali

RICEVI I NUOVI POST VIA EMAIL

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

In primo piano

Come deodorare in modo naturale ogni armadio

Foto fiori di Yan Krukov Metodi semplici per profumare ed allontanare le tarme da armadi e cassetti

Porta sapone artigianale faidate

Porta sapone con tappi di sughero e stuzzicadenti




Perfetto per asciugare le saponette artigianali, semplicissimo da realizzare





Quando lessi "Una volta che inizierai a saponificare, non ti fermerai piu', non ci volevo credere, ma e' cosi'.
Quando inizi vedi il primo risultato, il primo sapone solido fatto da te poi lo utilizzi, ti senti al settimo cielo!
Ritorni bambina che con stupore scopri cos'hai creato con le tue mani.
Due anni fa ammiravo i saponi di Serena sul suo blog Enjoy Life .
Mi ha dato la possibilita' di provarne uno, grazie ancora Serena per questo prezioso dono!


Foto e sapone di Serena EnjoyLife

Quello che ho provato era il sapone vegetale alle erbe mediterranee , e' durato tantissimo, esfoliava il viso e il corpo e mi ha aperto la strada alla saponificazione.
E' grazie alla sua saponetta che ho deciso di iniziare a crearne di mie con la soda caustica documentandomi sulle norme di sicurezza, ho scaricato ricette semplici ed affidabili (purtroppo non ho scritto la fonte). ho scoperto quali fossero gli olii e burri adatti e le erbe migliori ed ora creo le saponette lasciandomi trasportare dai sensi.
Tra le migliori che ho creato sicuramente rientrano i saponi solidi, l'ultimo e' fantastico alla cannella,argan e sandalo , e per il corpo preferisco quello all'avena e quello alle mandorle dolci.


Sapone-shampoo all'olio di argan, sandalo e cannella


Come conservare il sapone solido artigianale


Quando si utilizzano le saponette solide fatte a mano, ci si rende conto della differenza: fanno meno schiuma dei saponi industriali ed una volta bagnati diventano morbidi e alcuni gelatinosi (questo accade con i saponi 100% olio d'oliva o con alte percentuali di olio d'oliva).
Ma la buona notizia e' che si puo' ovviare a questo inconveniente facendole asciugare tra un utilizzo e l'altro.
Il metodo migliore per farle asciugare e' appoggiandole su un porta sapone di legno.
Ne ho visto in legno ma anche in bamboo, e sono efficaci in quanto passa l'aria nella parte inferiore .


Porta sapone fai da te , riciclo sughero



Qualche mese fa ho visto su Instagram un porta sapone semplicissimo da fare con materiale di recupero e l'ho fatto appena mi sono rimasti i tappi di sughero necessari, oggi te lo mostro in questo post.

Per realizzarlo ti serviranno
  • 4 tappi di sughero
  • una decina di stuzzicadenti 
  
Infilza gli stuzzicadenti su due tappi di sughero , in maniera lineare e staccali. Ora infilzali anche sugli altri due tappi,e fai coincidere le punte degli stuzzicadenti ancora non attaccati ai buchi creati sugli altri due tappi.
Premi delicatamente , ora infilza due stuzzicadenti, uno per ogni lato del tappo che tocca l'altro e premi fino a unire o quasi i due tappi e il porta saponette e' fatto!

Tappi di sughero, porta sapone artigianale



La saponetta ha il tempo per asciugarsi tra un utilizzo e l'altro, ricicli materiale prezioso e crei con le tue mani in maniera semplice ed efficace.
Per essere ancora piu' ecologico puoi sostituire gli stuzzicadenti utilizzando dei bastoncini di legno secchi , senza corteccia, intagliando su entrambe le estremita' le punte con l'aiuto di un coltellino.


Ti piace l'idea?

Guarda anche 





 

 

 


Commenti

  1. Un'idea più bella e riciclosa dell'altra. Grazie per questi preziosi spunti. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sinforosa e grazie per l'apprezzamento :)
      Se trovo delle belle idee perche' non condividerle, giusto?
      Buon fine settimana!
      Roby

      Elimina
  2. Roberta, quel contenitore è un gioiello.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Cara Roberta, certo che le idee a te non mancano mai! Complimenti.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Un bel modo per riciclare i tappi di sughero. Il tuo blog mi piace davvero molto, proponi articoli davvero interessanti.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Bravissima!
    Il portasapone è davvero una carinissima idea, riciclosa, utile, semplice da realizzare e molto originale :-)
    Ma che piacere, sono molto felice di averti ispirato per le tue saponificazioni :-)
    Eh sì, lavarsi con il sapone autoprodotto è davvero una grande soddisfazione! E non ci si ferma più, la voglia di sperimentare e fare nuovi saponi è incontenibile :-)
    Grazie per avermi citata :-)
    Allora...buone saponificazioni!!!
    Un abbraccio
    Serena

    RispondiElimina
  6. Ne ho fatti due per le mie nipotine. Le ho anche dipinte con dello smalto per tinteggiare che avevo in casa... Complimenti per le idee. Abbraccio siempre tutto per te 😘

    RispondiElimina
  7. Ciao Roby!!!
    Ma che bello questo porta sapone!!!!! Mi piace un sacco!!!!
    So che il tempo che hai è molto ridotto ma se ti va di partecipare ad un simpatico gioco ti aspetto sul mio blog qui ---> https://bettascrap.blogspot.com/2019/07/la-mia-estate-ideale-tag-miki-moz.html
    Un bacio alla prole e uno grande a te!!! ^__^
    Kisssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina

Posta un commento

I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
Se avete un blog, saro' felice di ricambiare passando nel vostro mondo.
Roby
Info sulla Privacy

Post più popolari