Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

domenica 22 aprile 2018

Oleolito purificante alla violetta




Purificare la pelle infiammata con l'olio di violetta mammola


La primavera è un'esplosione di fiori, prati ricchi di fiori utili non solo a tutti gli insetti , ma anche a noi, per aiutarci internamente mangiandoli o bevendo tisane a base di fiori freschi, oppure esternamente con creme e olii specifici a differenti problemi della pelle.




Oleolito di violetta



Quest'olio si prepara con i fiori freschi, e per prepararlo saranno necessarie poche settimane, altrimenti potremmo ottenere un olio rancido che dovremmo buttare.
Per ovviare al problema potremmo inserire nell'oleolito in fase di preparazione, un sacchettino piccolo di sale grosso chiuso con elastico che assorbe l'acqua contenuta nei fiori (grazie a Spignattidea per il consiglio ritrovato ;) )
Inoltre ho utilizzato l'olio di jojoba che è un olio resistente e inodore.



Applicazioni


L'oleolito di violetta mammola si rivela molto utile per le pelli impure poichè ha proprietà purificanti, sfiammanti ed emollienti . Inoltre è efficate per zone affette da cellulite essendo un olio drenante.
Sulle zone da trattare vanno applicate alcune gocce da massaggiare delicatamente e fino a completo assorbimento.


Ricetta


50gr di fiori di violetta mammola
250gr di olio di jojoba (o altro olio vegetale)

*Per intensificarne il profumo è possibile aggiungere delle gocce di essenza di violetta

Mettere i fiori in un barattolo pulito e ricoprirli di olio. Lasciare il coperchio socchiuso e macerare per circa 2 settimane.
Ogni giorno aprire il barattolo e scuotere l'oleolito.
Per filtrare mettere su un barattolo di vetro ben pulito e sterilizzato un canovaccio anch'esso pulito e versare l'olio con i fiori.
Stringere bene lo straccio per far fuoriuscire tutta l'acqua e l'olio che i fiori hanno assorbito.
Lasciar riposare l'oleolito compreso di scarto che rimarrà sul fondo del barattolo per almeno un giorno.
Il giorno seguente filtrare nuovamente con un canovaccio e conservare l'oleolito ottenuto in un barattolo scuro di vetro.






Ora ti parlo del gruppo di blogger che ho conosciuto grazie a Sonobio.com .
Ogni mese propone ricette di cucina e di bellezza, ma anche informazioni di prodotti e alimenti, il gruppo lo trovi con la pagina Facebook Food and Beauty che questo mese ha come tema le violette.

Se hai la possibilità di raccogliere tante violette potresti utilizzarle in cucina come ha fatto RoxxoBlog che ha "brinato" le violette e si possono utilizzare per arricchire i dolci primaverili.

E se ti piace il color violetto potresti provare la ricetta del burrocacao con protezione solare che ha creato CookingBeauty .



5 commenti:

  1. Un altro oleolito da provare! Dovró sbrigarmi a cercare viole 😊

    RispondiElimina
  2. Adoro le tue ricette per il corpo, sono davvero utilissime e credo profumate. Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Cara Tea, sei veramente ingegnosa, pensi alla salute della pelle!!!
    Ciao e buona domenica cara amica con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Roberta, mi scuso se ti ho chiamato Tea, credevo che fosse Tea che è mi pre il secondo nome. Sicuro che non mi sbaglurò più. Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio. Tomaso

      Elimina
  4. eh già ora devo trovare le violette e provare !!!

    RispondiElimina

I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
Se avete un blog, saro' felice di ricambiare passando nel vostro mondo.
Roby
Info sulla Privacy