Passa ai contenuti principali

RICEVI I NUOVI POST VIA EMAIL

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

In primo piano

Come deodorare in modo naturale ogni armadio

Foto fiori di Yan Krukov Metodi semplici per profumare ed allontanare le tarme da armadi e cassetti

Frappe (chiacchiere, cenci, galani, crostoli, bugie) industriali o artigianali/fatte in casa?

 
Ricetta facile frappe


Fritte o al forno? La ricetta facile per farle in casa.


Vuoi non fidarti delle frappe che fa zia , friabili e con bolle belle gonfiche profumano di carnevale?
Mia zia fa tutto in casa, dal gelato al pane, lo ha sempre fatto, anche mia madre ha sempre amato cucinare, le feste sono sempre state festeggiate con piatti della tradizione fatti in casa, sono certa che sia per questo motivo che in Italia si mangia bene: il cibo non è solo nutrimento, è fatto di ricordi, famiglia, emozioni, tradizioni che ci legano e ci rendono sicuri e felici. Siete d'accordo?

Le chiacchiere industriali vs le chiacchiere artigianali

Per curiosità ho cercato sul web informazioni per sapere come sono fatte le frappe industriali che vendono nei supermercati, sono esposte per mesi nei banconi, subito dopo la befana (🙄 bello rispettare le tradizioni).
Sono incappata in diversi articoli che parlano di pubblicità poco veritiera, di aziende che cuociono il loro prodotto in forno, ed invece è una gran fregatura.

A Parma, i pasticcieri artigiani hanno alzato una protesta contro le aziende che producono dolci industriali, denunciando falsa pubblicità
I punti di protesta sarebbero due: gli ingredienti, in particolare l'olio di frittura, per fare le frappe sarebbero di bassa qualità e il prezzo arriva ad un decimo del prodotto artigianale: si arriva a 45 euro al chilo in pasticceria e ci si ferma sui 4-5 euro per quelli confezionati sugli scaffali.

Spesso nei prodotti da supermercato vi è un'invitante scritta "cotti al forno", insomma uno specchietto per le allodole, perché la cottura in forno può suonare come "più leggera e più sana".

E se nel 2017 ( data in cui è scattata questa denuncia da parte dei pasticceri artigianali) già si utilizzava la friggitrice ad aria?

Così ho cercato informazioni, ricette delle frappe cotte nella friggitrice ad aria, ma il risultato non è assolutamente paragonabile alle frappe tradizionali che conosciamo: frappe alte mezzo centimetro oppure sottilissime ma senza bolle. Il sapore sarà simile ma la consistenza non è la stessa, soprattutto in bocca.
Per questo motivo le frappe con delle belle bolle che si sciolgono in bocca e che troviamo sugli scaffali, non sono cotte nel forno o nella friggitrice ad aria, bensì fritte e poi passate leggermente in forno .

Io ho sinceramente provato un certo imbarazzo nel  vedere ricette pubblicate in diversi siti e blog, con un risultato poco invitante, con frappe definite tali ma che dall'aspetto non si avvicinano nemmeno col binocolo.

Non mangi fritto per mantenere un'alimentazione sana? Non fai le frappe, altrimenti se ti concedi un fritto al mese non subirai alcun rischio salutare.

Suggerimenti per cucinare frappe friabili e poco unte, come se fossero cotte in forno


Vi scrivo alcuni semplici accorgimenti che seguono anche i pasticcieri, per fare si che l'impasto delle frappe assorba pochissimo olio di frittura : usando una farina come la 0, più la 00 e lasciandolo riposare in frigo, l'impasto avrà forza e in frittura gonfierà senza assorbire molto olio. Altro accorgimento per fare si che l'impasto gonfia è quello di stenderlo molto sottile, io sono riuscita a farle sottilissime con il mattarello (aiutandomi con un piano di lavoro colorato che si intravedeva sopra l'impasto steso sottile) e subito cotte in olio ben caldo.
Quando l'olio è caldo al punto giusto l'impasto gonfia subito e viene a galla, ci vorranno pochi secondi per essere rigirate e scolate.


Chiacchiere fatte in casa


Questa ricetta la seguono mia zia e mia madre, ora la seguo anche io ed il risultato è assicurato, è facile da fare io non avevo la macchina nonna papera ed ho usato il mattarello, non avevo nemmeno il colino per stendere lo zucchero a velo che ho fatto in casa frullando lo zucchero semolato con il macina caffè , ma il risultato è quello che vedete in foto.


Ricetta delle frappe fatte in casa

  • 300gr di farina (0 oppure 00, va bene metà e metà)
  • 50gr di burro a temperatura ambiente
  • 1 uovo medio o grande
  • 40gr di zucchero
  • Vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 1 limone bio, la scorza
  • 2 cucchiai di rum (va bene anche vino oppure liquore di anice)

Come fare le frappe fatte in casa 


Iniziare mescolando farina, sale, zucchero e il burro, per poi aggiungere i liquidi in centro (uovo e rum),  poi incorporare gli aromi (la buccia del limone grattugiata e il rum) e impastare .
Se l'impasto risultasse troppo duro aggiungere acqua (1 cucchiaio alla volta) per rendere l'impasto più elastico.
Mettere in frigo per minimo mezz'ora coperto da una beewraps oppure in una ciotola coperta.
Stendere l'impasto su un piano infarinato, il più sottile possibile con nonna papera ma se non ce l'hai puoi fare come me e lavorare di braccia per stenderle col mattarello.
Adagiarle in olio ben caldo, precedentemente fatto riscaldare, se appena messa in olio la prima frappa forma subito bolle e viene a galla l'olio è caldo al punto giusto.
Per cuocerle ci vorranno dei secondi, rigirarle appena si sarà gonfiata tutta la superficie, cuocerle per qualche altro secondo e scalarle su carta assorbente.
Quando saranno fredde adagiarle su un vassoio e spolverarle di zucchero a velo.

Frappe fatte in casa fritte


Alternative creative

Se volessi creare qualcosa di originale puoi colorare l'impasto con i coloranti alimentari in gel (più facili da dosare) oppure puoi aggiungere colori naturali come la curcuma in polvere, la paprika dolce, il succo liquido di barbabietola che trovi nelle confezioni di barbabietole precotte (attenzione che l'impasto non diventi appiccicoso).
Due forme originali e creative sono le girandole , che io stessa ho fatto qualche anno fa, oppure le rose fatte da Benedetta Rossi, sono due forme facili e d'effetto.
Non consiglio le stelle finalti perché un po' più macchinose da fare ed essendo sottili si rischia cuocerle troppo nell'olio.


Ti piace festeggiare il carnevale con delle ricette fatte in casa? Prova anche : 

Impasto per ciambelle e bomboloni vegani


Commenti

  1. Saranno davvero squisite. Io le farò domani, una vecchia ricetta di famiglia che riproduco ogni anno. Ciao ciao e grazie.
    sinforosa

    RispondiElimina

Posta un commento

I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
Se avete un blog, saro' felice di ricambiare passando nel vostro mondo.
Roby
Info sulla Privacy

Post più popolari