lunedì 22 aprile 2013

Salute: l'importanza nell'utilizzo del cotone certificato

In altri articoli vi ho parlato della differenza e di come distinguere il cotone certificato.

Ora cerco di spiegare in breve riguardo le problematiche inerenti l'intimo nel caso in cui si indossano tessuti sintetici o non certificati.
Anzi, molti sono i fattori  che causano infiammazioni, allergie e sono sempre più in aumento le persone che soffrono di questi disturbi, in ogni fascia di età. Questo perché troppi agenti chimici arrivano sul nostro corpo, ed anche all'interno...
e bisogna difendersi su tutti i fronti: dall'acquisto di prodotti certificati e naturali, al lavaggio di essi con prodotti ecologici e salutari...all'alimentazione.

Come vi ho scritto nel precedente post, la donna attraversa tre fasi importanti nella sua vita, in cui deve stare attenta al tipo di PH intimo, utilizzando un detergente adeguato al tipo di acidità presente nella flora vaginale perché mantenere un ambiente sano evita irritazioni ad esempio di secchezza.

Oltre a questo fattore bisogna tener contro di un'alimentazione adeguata e varia, sopratutto in caso di allergie alimentari o intolleranze, io ultimamente sono dell'idea che gli alimenti vanno mangiati separatamente, per esempio, le proteine vanno mangiate lontano da carboidrati perché vengono assimilate in zone differenti dello stomaco, come per la frutta. Soltanto la verdura può esser mangiata assieme a tutti i gruppi di alimenti. Penso sia validissimo tener conto del proprio gruppo sanguigno (se cercate su internet vi sono informazioni utili per capire che ogni gruppo sanguigno necessita di alimenti differenti), considerando sempre e comunque la propria etica.

utilizzare slip
di cotone certificato
  OEKO-TEX
Possiamo prevenire  infiammazioni intime, ma anche in fase di cura, con alcuni accorgimenti come l'utilizzo di intimo che non irriti la pelle, costituito da fibre naturali certificate che facciano
traspirare proteggendo le parti intime, utilizzare detergenti intimi adatti al proprio PH intimo, durante il ciclo mestruale mettere assorbenti in cotone che aiutano la traspirazione, non aumentano la temperatura di quella zona e che sfregando sulla pelle non irritino ulteriormente. I prodotti devono esser testati ginecologicamente e dermatologicamente per maggior sicurezza.
I prodotti in cotone certificato assicurano che il filato sia privo di sostante vietate quali:

  • Pesticidi (sulla materia prima)
  • Coloranti cangerogeni e allergenici (come le ammine aromatiche che vengono normalmente impiegate per la loro capacità di colorazione)
  • metalli pesanti
  • benzeni e tolueni clorurati
  • formaldeide (pericolosa sia per via respiratoria, che per via cutanea)
Inoltre un prodotto con certificato OEKO-TEX subisce prove importanti per la qualità del prodotto finale quali la solidità, la resistenza e l'usabilità.


Un prodotto non certificato, e sopratutto uno costituito da fibre sintetiche, rischia di creare infezioni. La fascia di età più colpita da infezioni-infiammazioni, è quella fertile perché sessualmente attiva. Sono presenti anche fattori che predispongono a tali problemi come:

  • abitudini comportamentali 
  • sistema immunitario alterato
  • malattie come il diabete
I sintomi variano e sono suddivisi in 3 fasce principali:
  • sintomi locali: bruciore, prurito, leucorrea
  • sintomi diffusi: algie pelviche, e addominali, dolori durante l'atto sessuale
  • sintomi sistemici: febbre, linfoadenopatie
Ecco una lista delle infiammazioni e malattie dell'apparato genitale.
  1. Cistite
  2. Papilloma virus (HPV)
  3. Secchezza vaginale
  4. Lichen Sclerosus
  5. Vulvovaginite micotica
  6. Vulvovaginite (di natura infettiva e non)
  7. Herpex simplex genitale

Se soffrite di disturbi intimi, di qualsiasi genere, rivolgetevi sempre al/alla vostro/a ginecologo/a. Non sottovalutate quello che sentite.


Postato da RobyCrea

2 commenti:

  1. Penso di avere un'infiammazione intima cronica.
    Ora che ho letto il tuo articolo sono più convinta per una visita ginecologica.
    Grazie RobyCrea!
    Silvia G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia G.
      Grazie a te per aver letto l'articolo.
      Scusami se non ho risposto prima, comunque spero sia andata bene la visita.

      Elimina

I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
Vi sono grata dei commenti che mi lasciate, saro' felice di ricambiare passando dai vostri blog .
Roby

Cerca nell'Ecoblog