lunedì 27 maggio 2013

Il farro come alternativa al grano




Cereale con proprietà nutritive eccezionali, per molto tempo è stato dimenticato mentre, al tempo dei romani, era utilizzato come merce di scambio.

Questo cereale si presenta come un piccolo chicco duro di colore marroncino/giallino.

Viene commercializzato in differenti varietà: integrale, decorticato, semiperlato, perlato e intero. Dalla sua pulizia si ottiene la crusca che possiede meno elementi nutritivi rispetto alla crusca di grano duro.


Può essere utilizzato al posto del riso per fare i risotti, per insalate fredde, per sformati...la farina che si ottiene ha gusto molto delicato, io la utilizzo spesso per fare la pizza che risulta molto più leggera. Dolci, pane, pasta, ma il migliore utilizzo rimane il chicco intero.


Le proprietà nutritive del farro:


Ricco di 
forforo, potassio e magnesio
Vitamine A, B2, B3
aminoacidi
100gr = 350 kcal
1,5% di grassi
l'11% di proteine
Più digeribile del grano duro e tenero
Consumato integrale è un alleato contro problemi che colpiscono l'apparato digerente (gastriti, tumori,...)
Lassativo
previene tumori all'apparato intestinale
Pochi grassi, tante fibre


E' consigliato nelle diete dimagranti perché sazia e non fa ingrassare.


Attenzione: in caso di coliti croniche va limitato l'uso del farro per le sue proprietà lassative. Sconsigliato anche in caso di celiachia.


Postato da RobyCrea

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
Vi sono grata dei commenti che mi lasciate, saro' felice di ricambiare passando dai vostri blog .
Roby

Cerca nell'Ecoblog