lunedì 12 ottobre 2015

Vetro, gesso, tessuto, legno ed olio essenziale.





Giorno del battesimo passato....che tensione e sopratutto , che felicita'!

E' la prima volta che creo delle bomboniere e devo dire di esser molto soddisfatta del risultato!
Tanti materiali per 20 bomboniere.





Ho cominciato 2 mesi prima con una bozza su un foglio, ed ho terminato con 20 bomboniere pronte 3 giorni prima del battesimo, (comprese quelle  del Padrino e della Madrina di cui ho parlato qui) , le decorazioni di casa ed il buffet.

Per quest'ultimo devo ringraziare l'aiuto di Luisa, mia madre (su La Bottega di Luisa trovate qualche ricetta di dolci e salati preparati per l'evento).
Non e' stato facile preparare per tempo tutto quanto ed accudire piccolino e grande, ma sono contenta di esserci riuscita!

Vetro

I contenitori sono barattoli di vetro capienti con coperchio tondeggiante con fori regolabili nell'aperttura in modo da poter esser utilizzato in cucina oppure come profumatore, contenendo i gessetti profumati .


Gesso

I miei primi gessetti profumati! Il gesso è un materiale che ho utilizzato spesso nei laboratori delle scuole superiori e riprenderlo in mano è stata una gioia per le mani!
Ho creato forme di animaletti e cuori tutti bianchi...11 gessetti per barattolo (giorno di nascita del mio piccolo) per un totale di 220 gessetti.


Tessuto

La mia idea era di utilizzare juta a trama fine, ma non avendola trovata da nessuna parte, mia madre mi ha proposto di utiizzare la tela ida che aveva da parte, non utilizzata.
Essendo color bianco panna, l'ho colorato in maniera naturale con il caffè. Il procedimento è stato un pò lungo ma sono soddisfatta dell'effetto tenue e tendente al marroncino.
Nastrini gialli ed azzurri con pois hanno colorato delicatamente e terminato la bomboniera.


Legno

Come procedere con il bigliettino che riposta il nome del battezzando e la data del Battesimo?
Inizialmente la mia idea era di creare dei bigliettini, stamparli ed inserirli all'interno del barattolo...ma l'attesa della stampante disponibile a tale scopo è stata troppo lunga, così ho pensato agli stecchi dei ghiaccioli. Ne ho tantissimi, lavati e tenuti da parte.
Li ho colorati di colore giallo, su un'estremità ho disegnato la faccina di un sole, scritto nome e data, ed il bigliettino originale è pronto!

Olio Essenziale

Ho scelto di profumare i gessetti con olio essenziale puro di lavanda. Un profumo senz'altro utile e sopratutto di qualità per non rischiare di avere dei gessetti che appena aperta la confezione perdessero tutto il profumo.



Con il prossimo post passiamo alle decorazioni tutte dedicate alle cose che ama il piccolino!
Soli e girandole (ora capite perchè sul legnetto è presente la faccina del sole?)



19 commenti:

  1. ma che magnifico lavoro hai fatto e che cura dei dettagli. Ricevere un pensiero così fa davvero piacere. Complimenti! Un caro saluto, Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono rimasti tutti sorpresi, non e' l'oggettino argentato che solitamente trovi come bomboniera :)
      Grazie Giovanna!
      Roby

      Elimina
  2. Un bellissimo lavoro Roberta!! un abbraccio, Gabry

    RispondiElimina
  3. Originalissime le bomboniere per il tuo bimbo, tanti auguri! Un bacio

    RispondiElimina
  4. Brava!
    Bomboniere originali e profumate, complimenti!
    Serena

    RispondiElimina
  5. bravissima, è stato un lavoro lungo ma ben riuscito!!

    RispondiElimina
  6. Una magia..ma guarda tu cosa si crea con le mani, con le idee geniali( i profumi dei legnetti) ( la colorazione del tessuto) ( l'idea dei gessetti bianchi)...
    Meraviglioso! Super brava!
    Bacissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie nella, sarebbe stato un bel titolo "il profumo dei legnetti".:)
      Roby

      Elimina
  7. Deve essere stato un lavoro molto lungo ma il risultato finale è davvero molto bello, sei stata bravissima Roberta una idea davvero particolare
    Un saluto - buon lunedì pomeriggio e migliore settimana appena iniziata
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Dev'essere un ricordo fatto per bene, in modo da rendere il ricordo ancora piu' bello.
      Roby

      Elimina
  8. Ed è davvero fatto molto bene!
    Complimenti.
    Hai avuto una ottima idea :)

    (mi piace la tela aida colorata. Grazie per la dritta... ne ho parecchia di bianca e non sapevo come utilizzarla! La juta anche se trattata mantiene sempre un po' del suo odore caratteristico, quindi decisamente meglio la tela aida!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si dice tela Ida o Aida? ...mi documentero'.
      Anche a me piace la trama di questa tela, non mi piacciono i decori che si possono fare, troppo segmentati per i miei gusti, ma questo utilizzo mi e' piaciuto molto!
      Grazie per essere passata Sabrina :)
      A presto
      Roby

      Elimina
  9. Bravissima Roberta una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  10. Belle belle belle, molto originali. =)
    Dani

    RispondiElimina

I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
Vi sono grata dei commenti che mi lasciate, saro' felice di ricambiare passando dai vostri blog .
Roby

Cerca nell'Ecoblog