Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

domenica 20 maggio 2018

Focacce al rosmarino veloci e sottili





La focaccia al rosmarino sottile e leggera, con farina di farro e lievito istantaneo naturale, cotta in padella.

Uno stuzzichino sfizioso, un accompagnamento alle verdure, da servire a tavola o da gustare fuori casa, le focacce al rosmarino con farina di farro sono saporite e leggere e la forma a triangolo le rende ancora più invitanti.

Ultimamente mi sono documentata sui lieviti istantanei, quelli per torte , che si utilizzano anche per salati, e scopro che sono chimici e non sono per niente salutari, così ho deciso di procurarmi gli ingredienti (cremor tartaro e bicarbonato) e utilizzare un lievito istantaneo naturale per le mie focacce triangolari al rosmarino.
Inoltre , per questo tipo di ricette che hanno lievitazione veloce è bene non utilizzare farine integrali perché richiedono lievitazioni con pasta madre per non risultare tossiche, e la pasta madre necessita di tempo per lievitare.


Ecco la mia ricetta per ottenere le focacce triangolari che risultano friabili ma soffici all'interno, con un gusto spiccato di rosmarino.



Ricetta

Impasto per 8 focacce triangolari
  • 300gr. di farina di farro
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo naturale (metà cucchiaino di bicarbonato e metà di cremor tartaro)
  • 1 cucchiaino di sale integrale fino
Per condire
  • 1 rametto di rosmarino tritato
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • sale q.b.


    Procedimento

    Prepariamo l'impasto mischiando prima i solidi (farina, lievito e sale) , poi aggiungiamo l'olio e l'acqua impastando fino ad ottenere un composto liscio.
    Lasciamo riposare sul piano di lavoro , coprendo con un canovaccio pulito.
    Nel frattempo puliamo il rosmarino, tritiamolo, prendiamo una ciotolina e prepariamo il condimento spezzando uno spicchio d'aglio, immergendolo nell'olio ed aggiungendo il rosmarino.





    Quando sarà passata almeno una mezz'ora (io ho atteso un'ora e mezza) riprendiamo il nostro panetto che riposava e stendiamolo sul piano di lavoro infarinato.
    Io amo stenderlo con le mani, come fanno i pizzaioli , giro l'impasto e allargo il disco.
    Cercate di mantenere uno spessore di mezzo centimetro, ma se risultasse ancora più sottile in alcuni punti va bene lo stesso, risulterà croccante una volta cotta.
    Tagliate l'impasto col coltello facendo prima una croce e poi tagliando gli spicchi sulle diagonali.




    Riscaldate una padella a temperatura medio alta (io utilizzo una bistecchiera) e preparate un foglio di carta da forno spennellando con il condimento che abbiamo preparato in precedenza.
    Appoggiateci una fetta di impasto e spennellate anche la parte visibile della fetta.



    Quando la padella sarà calda rovesciate la fetta condita con tutta la carta che però dovete tenere nella parte superiore, non a contatto con la padella e tiratela via.
    Si tirerà via molto facilmente perchè l'abbiamo oliata.
    Girate appena la fetta arriva a doratura.


    Servite le fette e gustatele con differenti salsine, con un pesto di olive, con verdure sott'olio o sott'aceti, ma anche con verdure saltate in padella.
    Inoltre puoi aromatizzarle esternamente non solo con la macerazione di rosmarino, aglio e olio che ti ho mostrato prima , ma anche con l'olio aromatizzato al rosmarino, di cui trovi la ricetta sul blog SaluteeBellezzainCucina .






    Con il rosmarino , che è una pianta dalle qualità eccezionali, si possono ottenere prodotti per la bellezza, la salute e la cucina .
    Con il gruppo           trovi tante ricette con cui ti puoi sbizzarrire, inizia il tour delle ricette con SaluteeBellezzainCucina ed il suo olio aromatizzato al rosmarino .





    6 commenti:

    1. Complimenti per la ricetta molto invitante. Io faccio delle focaccine simili con farina di Enkir senza lievito. Mi spieghi meglio il fatto che hai accennato sulla tossicità delle farine integrali con lievito rapido? Grazie

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie a te per questo commento :)
        Mai sentita la farina di Enkir, interessante! Mi devo documentare.
        Per quel che riguarda la farina integrale associata al lievito istantaneo o di birra ti spiego molto volentieri. La crusca contenuta nel pane integrale contiene fitati,che demineralizzano l'intestino ogni volta che lo mangiamo , e con le lievitazioni istantanee e con il lievito di birra i fitati rimangono nella farina, mentre con la lievitazione lunga (pasta madre) questa sostanza non crea alcun danno, in pratica i fitati non sono più attivi.
        Spero ti sia stata utile la mia risposta :)
        Buona giornata
        Roby

        Elimina
      2. Grazie per l’informazione. Corro a colmare la lacuna perché io uso solo farina integrale...Laura

        Elimina
    2. DEVONO ESSERE BUONISSIMEEE...MI E' VENUTA L'ACQUOLINA SOLO A LEGGERTI...MMMH

      RispondiElimina
    3. Trovo questa ricetta davvero pratica sia per la lievitazione istantanea sia per la cottura in padella! Essendo senza latticini posso proporre le focaccine alla mia piccola peste ��

      RispondiElimina
    4. Ottima ricetta e anche abbastanza semplice.La proverò con piacere:)

      RispondiElimina

    I vostri commenti fanno crescere il blog _/\_
    Se avete un blog, saro' felice di ricambiare passando nel vostro mondo.
    Roby
    Info sulla Privacy